PaaS è uno dei tre servizi cloud principali, insieme a Infrastructure as a Service (IaaS) e Software as a Service (SaaS). Si tratta di una piattaforma basata su cloud computing che fornisce agli sviluppatori gli strumenti necessari per creare e gestire applicazioni senza dover pensare all’hardware e al software sottostante. Le applicazioni vengono gestite e sviluppate nel cloud, con PaaS che funge da “scaletta” tra lo stack software e l’infrastruttura hardware.

Cos’è Platform as a service (PaaS)?

Platform as a Service (PaaS) è un modello di servizi cloud che fornisce un ambiente di sviluppo e distribuzione over-the-internet per gli sviluppatori di applicazioni. Il modello PaaS elimina la necessità per gli sviluppatori di gestire l’infrastruttura sottostante (solitamente hardware e sistemi operativi), permettendo loro di concentrarsi sul deployment e sulla gestione delle applicazioni.

CTA risorsa replatforming

Infrastruttura e Piattaforma Gestite dal Provider

Con PaaS, l’infrastruttura IT — compresi server, rete, storage e servizi di database — è gestita dal fornitore di servizi cloud. In aggiunta a ciò, la piattaforma fornisce anche un framework che gli sviluppatori possono utilizzare per costruire applicazioni personalizzate. Questo framework può includere strumenti di sviluppo, sistemi di gestione delle configurazioni, middleware e altre funzionalità software che facilitano lo sviluppo di applicazioni complesse.

Orientato allo Sviluppo

La peculiarità di PaaS è che esso è progettato pensando agli sviluppatori. Il modello si concentra sull’automazione e l’astrazione a un livello che permette di ridurre la complessità tecnica. Gli sviluppatori possono, per esempio, caricare il loro codice su una piattaforma PaaS e lasciare che la piattaforma gestisca il processo di build, test, deployment e scalabilità.

PaaS: Linguaggi e Strumenti Supportati

Le piattaforme PaaS tipicamente supportano uno o più linguaggi di programmazione e framework, che possono includere Java, Python, Node.js e .NET, tra gli altri. Offrono anche strumenti di gestione del codice sorgente, come Git, e di integrazione continua/continua delivery (CI/CD) che automatizzano il ciclo di vita dello sviluppo software.

Servizi Integrati

Molti fornitori di PaaS offrono una vasta gamma di servizi integrati che facilitano lo sviluppo di applicazioni, come servizi di messaggistica per l’integrazione applicativa, database gestiti, cache in-memory, strumenti di monitoraggio e analisi delle prestazioni, e più ancora. Questi servizi sono progettati per lavorare insieme in modo fluido, spesso con una configurazione e gestione minime da parte dello sviluppatore.

Modello di Consumo Flessibile

Il modello di consumo di PaaS si basa sulla scalabilità e l’elasticità delle risorse, con una tariffazione che di solito segue la regola del “pay-as-you-go”. Ciò significa che gli sviluppatori pagano solo per le risorse che effettivamente utilizzano, e possono facilmente scalare su e giù le risorse a seconda della domanda.

CTA risorsa replatforming

Sicurezza e Conformità

I fornitori di PaaS si assumono la responsabilità di mantenere la piattaforma sicura e aggiornata con le ultime patch di sicurezza. Offrono inoltre funzionalità per aiutare gli sviluppatori a creare applicazioni che siano conformi agli standard di settore e alle normative sulla privacy e sulla protezione dei dati.

In sintesi, PaaS è un modello di servizio cloud che offre agli sviluppatori un ambiente completo e potente per lo sviluppo, il test e il deployment di applicazioni, eliminando la complessità e il costo legato alla gestione dell’infrastruttura IT. Questa piattaforma è ottimale per lo sviluppo rapido e agile di applicazioni cloud-native, web apps, e per l’integrazione e la personalizzazione di applicazioni SaaS esistenti.

Funzionamento del PaaS

Come accennato, il Platform as a Service, o PaaS, è una categoria di servizi cloud che fornisce una piattaforma permettendo ai clienti di sviluppare, eseguire e gestire applicazioni senza la complessità di costruire e mantenere l’infrastruttura tipicamente associata allo sviluppo e al lancio di un’app. Un servizio PaaS può essere utilizzato da sviluppatori individuali, team di progetto o organizzazioni intere per creare applicazioni web o mobili.

Le funzionalità di un PaaS includono ambienti di sviluppo integrati, soluzioni di gestione del database, strumenti di analisi e di testing, oltre a componenti di integrazione per collegare l’applicazione con vari sistemi esistenti. Inoltre, molte piattaforme PaaS offrono funzionalità di DevOps, automazione del workflow, gestione dell’accesso e sicurezza, consentendo così un ciclo di sviluppo e distribuzione del software più efficiente.

Un aspetto cruciale del PaaS è la sua capacità di standardizzazione e automazione. I processi di deployment di nuove applicazioni, di scalabilità e di bilanciamento del carico sono spesso automatizzati, consentendo agli sviluppatori di concentrarsi sul codice e sulla creazione di valore aziendale anziché sulla gestione dell’infrastruttura. Questo livello di astrazione consente di ridurre i tempi di commercializzazione e di aumentare la produttività degli sviluppatori.

Un servizio PaaS funziona tramite l’hosting di un ambiente di sviluppo completo su server remoti gestiti dal fornitore del servizio. Questo ambiente include sistemi operativi, server di applicazioni, database, ambienti di sviluppo (IDE), strumenti di testing e altre software utilities necessarie per lo sviluppo di applicazioni.

PaaS - Platform as a Service - schema

Quando uno sviluppatore o un team vuole iniziare un progetto software, possono accedere al servizio PaaS tramite il loro browser web, connettersi all’ambiente di sviluppo basato su cloud e iniziare a lavorare immediatamente. La piattaforma gestisce tutta l’infrastruttura backend, comprese le reti, i server, i sistemi operativi, lo storage e persino il bilanciamento del carico e la ridondanza.

La scalabilità è un altro fattore importante del funzionamento del PaaS. Quando un’applicazione necessita di più risorse a causa di un aumento del carico di lavoro, il PaaS può allocare automaticamente più risorse per gestire il carico aggiuntivo. Allo stesso modo, quando la domanda cala, il PaaS può rilasciare quelle risorse, permettendo un’efficienza dei costi che è difficile da ottenere con i sistemi on-premise.

Inoltre, PaaS fornisce servizi di monitoraggio continuo, backup e ripristino, nonché opzioni per il disaster recovery. Questo significa che anche le preoccupazioni riguardo alla perdita di dati o ai downtime imprevisti vengono gestite dal fornitore di PaaS, permettendo alle aziende di garantire una maggiore affidabilità e disponibilità delle loro applicazioni.

Per concludere, il funzionamento del PaaS rimuove gli ostacoli tecnici associati allo sviluppo di applicazioni, consentendo agli sviluppatori di accelerare lo sviluppo e il deployment delle applicazioni e di sfruttare la potenza del cloud per ottenere scalabilità, efficienza e innovazione.

Vantaggi e svantaggi del PaaS

I servizi di Platform as a Service (PaaS) offrono vantaggi significativi, ma presentano anche alcuni svantaggi che le organizzazioni devono considerare. Qui di seguito sono elencati in modo più dettagliato.

Vantaggi del PaaS:

  • Costo-Efficienza: L’utilizzo di PaaS può ridurre i costi operativi poiché gli utenti pagano solo per le risorse che utilizzano. Non è necessario investire in hardware costoso o mantenere un’infrastruttura fisica.
  • Riduzione del Tempo di Gestione: Con PaaS, i fornitori di servizi gestiscono l’aggiornamento e la manutenzione delle piattaforme, consentendo agli sviluppatori di concentrarsi esclusivamente sullo sviluppo del codice e sulla creazione di valore aziendale.
  • Scalabilità: PaaS offre una scalabilità elevata senza la necessità di acquistare e gestire l’hardware aggiuntivo. Le applicazioni possono essere facilmente scalate in base alla domanda.
  • Supporto allo Sviluppo Collaborativo: Poiché PaaS è basato sul cloud, facilita la collaborazione tra team di sviluppatori dislocati geograficamente, permettendo loro di lavorare insieme in tempo reale.
  • Accesso a Strumenti di Sviluppo Avanzati: PaaS offre accesso a una vasta gamma di strumenti di sviluppo, middleware, database, e altri servizi che possono accelerare lo sviluppo di nuove applicazioni.
  • Agilità Aziendale: La rapidità con cui le applicazioni possono essere sviluppate, testate e lanciate aumenta notevolmente, permettendo alle aziende di rispondere più velocemente alle esigenze del mercato o ai cambiamenti.

Svantaggi del PaaS:

  • Dipendenza dal Fornitore: L’adozione di una piattaforma PaaS può legare le aziende al proprio fornitore di servizi cloud, rendendo difficile la migrazione ad altri servizi o l’utilizzo di tecnologie non supportate dal proprio PaaS.
  • Problemi di Sicurezza e Conformità: Le preoccupazioni relative alla sicurezza dei dati e alla conformità con le normative locali possono essere un ostacolo, poiché i dati vengono memorizzati fuori sede e spesso gestiti da terze parti.
  • Limitazioni di Personalizzazione: Alcune piattaforme PaaS possono limitare la capacità degli sviluppatori di personalizzare l’ambiente e le applicazioni in base alle loro specifiche esigenze.
  • Rischio di Downtime: Anche se i fornitori di PaaS adottano misure per garantire l’uptime, ci sono rischi di interruzioni del servizio che sono al di fuori del controllo degli utenti.
  • Performance e Latenza: Per alcune applicazioni, in particolare quelle che richiedono un’intensa elaborazione dati, le performance possono essere limitate dalla latenza nella rete e dalla banda disponibile.
  • Integrazione con Servizi Esistenti: Può essere complicato integrare applicazioni PaaS con sistemi IT esistenti, specialmente se questi sistemi sono basati su tecnologie più datate o su misura.

È importante che le organizzazioni valutino attentamente questi pro e contro in relazione ai propri requisiti specifici, al contesto operativo e agli obiettivi strategici prima di impegnarsi in una piattaforma PaaS.

Differenza tra PaaS, IaaS e SaaS

Le architetture di servizi cloud sono fondamentali per comprendere l’attuale panorama IT e per valutare quale opzione sia la più adatta per una determinata organizzazione. I tre modelli principali di servizi cloud sono Infrastructure as a Service (IaaS), Platform as a Service (PaaS), e Software as a Service (SaaS). Ogni modello offre diversi livelli di controllo, flessibilità e gestione, facendo sì che le imprese possano scegliere il modello più adatto in base alle loro necessità specifiche.

Iaas - Paas - Saas - Struttura del cloud computing

Infrastructure as a Service (IaaS)

IaaS fornisce agli utenti l’accesso a risorse di elaborazione in cloud, come server virtuali, spazio di archiviazione e reti, su un modello pay-per-use. È il più flessibile dei tre modelli di servizi cloud, permettendo alle aziende di acquistare, configurare, gestire e monitorare l’infrastruttura fisica di server, storage e networking, mentre il fornitore di IaaS si occupa della manutenzione dell’hardware sottostante.

I vantaggi principali di IaaS includono la scalabilità e la flessibilità. Permette inoltre alle aziende di evitare l’investimento e la complessità di acquistare e gestire il proprio hardware fisico. Tuttavia, richiede più competenze IT interne per gestire l’infrastruttura, compresa la configurazione dei server, il software middleware e le applicazioni.

Platform as a Service (PaaS)

PaaS fornisce agli sviluppatori gli strumenti necessari per creare e distribuire applicazioni su internet. Include l’infrastruttura IaaS oltre a ambienti di sviluppo, database, middleware e altri strumenti necessari per lo sviluppo di applicazioni. PaaS è particolarmente utile per lo sviluppo rapido di applicazioni, poiché elimina la necessità per gli sviluppatori di gestire l’infrastruttura sottostante.

Il modello PaaS è vantaggioso per i team di sviluppo che desiderano concentrarsi sullo sviluppo e sul deployment di software senza la necessità di preoccuparsi della gestione dell’infrastruttura. Tuttavia, può limitare le opzioni per quanto riguarda l’hardware e le configurazioni software, poiché gli sviluppatori devono lavorare entro le limitazioni della piattaforma PaaS scelta.

Software as a Service (SaaS)

SaaS è un modello di distribuzione software che fornisce applicazioni su internet come un servizio. È accessibile da un browser web e gestito completamente dal fornitore di servizi. Il fornitore gestisce tutto, dall’infrastruttura hardware e software al supporto e alla manutenzione dell’applicazione.

SaaS è il più semplice da utilizzare per l’utente finale poiché non richiede alcuna manutenzione o gestione dell’infrastruttura. È adatto per applicazioni di comunicazione, collaborazione e produttività. Tuttavia, offre la minor quantità di flessibilità e controllo, poiché gli utenti hanno limitate capacità di personalizzazione e devono dipendere dal fornitore per aggiornamenti, sicurezza e prestazioni.

In sintesi, IaaS offre il massimo controllo e richiede maggiori competenze tecniche, PaaS offre un equilibrio tra controllo e convenienza per gli sviluppatori di software, e SaaS offre la massima facilità di utilizzo con il minimo carico gestionale. La scelta tra IaaS, PaaS e SaaS dipenderà dalle specifiche esigenze di business, dalle capacità tecniche, dal budget e dalla strategia IT di un’organizzazione.

Tipologie di PaaS

Le tipologie di Platform as a Service (PaaS) possono variare ampiamente a seconda delle caratteristiche specifiche offerte dai fornitori. Tuttavia, si possono identificare alcune categorie principali basate su come queste piattaforme sono strutturate e su come vengono utilizzate:

1. PaaS Pubblico

Il PaaS pubblico è ospitato nell’infrastruttura del fornitore di servizi cloud e offerto agli utenti attraverso internet. Questo tipo di PaaS è progettato per essere multi-tenant, ovvero più utenti o organizzazioni condividono le stesse risorse, pur mantenendo i propri dati separati e sicuri. Il PaaS pubblico è generalmente la scelta più conveniente e facile da iniziare, poiché non richiede investimenti in hardware o software da parte degli utenti.

2. PaaS Privato

Un PaaS privato, d’altro canto, è destinato all’uso esclusivo di un’organizzazione e può essere ospitato internamente o tramite un fornitore di servizi (Private Cloud o Hosted Private Cloud). Questa opzione è spesso preferita da organizzazioni che richiedono un maggiore controllo sull’ambiente di hosting per motivi di sicurezza, privacy o conformità normativa. Con un PaaS privato, le aziende possono beneficiare della flessibilità e della facilità d’uso del modello PaaS mantenendo il pieno controllo sull’infrastruttura e sulle operazioni.

3. PaaS Ibrido

Le soluzioni PaaS ibride combinano elementi di PaaS pubblico e privato per fornire un bilanciamento tra controllo, sicurezza e convenienza. Un PaaS ibrido può consentire a un’organizzazione di utilizzare un ambiente pubblico per lo sviluppo e il testing delle applicazioni, mentre la produzione avviene in un ambiente privato per soddisfare requisiti specifici di sicurezza e performance.

4. Communication Platform as a Service (CPaaS)

CPaaS è una sottocategoria di PaaS che fornisce una piattaforma cloud per consentire l’integrazione delle comunicazioni in tempo reale nelle applicazioni. Questo può includere messaggistica, videoconferenze, e VoIP integrati direttamente nelle app di un’azienda.

5. Mobile PaaS (mPaaS)

Questo tipo di PaaS è specificamente progettato per lo sviluppo di applicazioni mobile. Offre agli sviluppatori strumenti e servizi specifici per il mobile, come SDK (Software Development Kits), back-end as a service (BaaS), e funzionalità di gestione del ciclo di vita delle app mobili.

6. Open PaaS

Queste piattaforme sono basate su tecnologie open source e promuovono standard aperti per l’integrazione e l’interoperabilità. Consentono agli sviluppatori di utilizzare e contribuire al codice della piattaforma, offrendo una maggiore flessibilità e prevenendo la dipendenza da un singolo fornitore.

7. Software Development PaaS (DevPaaS)

È una tipologia di PaaS focalizzata sul fornire un ambiente integrato per il ciclo di sviluppo del software. Include strumenti per la codifica, l’integrazione, il testing, e la distribuzione, e può offrire anche servizi di DevOps per automatizzare il deployment delle applicazioni.

Iaas - Paas - Saas - Tipologie

Ognuna di queste tipologie di PaaS mira a soddisfare specifici bisogni di business e tecnici. Per esempio, un’organizzazione che necessita di garantire una rigida conformità ai regolamenti sulla privacy potrebbe optare per un PaaS privato, mentre una startup alla ricerca di una soluzione economica e scalabile potrebbe preferire un PaaS pubblico. La scelta del tipo giusto di PaaS dipenderà da una serie di fattori, tra cui i requisiti di sicurezza, il budget, la scalabilità desiderata e la natura specifica del progetto o dell’applicazione da sviluppare.

CTA risorsa replatforming